La richiesta del riconoscimento di credito

8 Aprile 2024 Categoria: ,

L’ufficio di conciliazione si prende carico di risolvere casi di diverso tipo, come ad esempio la contestazione dell’aumento della pigione. In questo articolo affrontiamo due esempi di richiesta del riconoscimento di credito e di liberazione del deposito di garanzia.

Un caso di richiesta del riconoscimento di credito

Il primo caso di richiesta di riconoscimento del credito che analizzeremo riguarda il riconoscimento del credito di CHF 2’700 (pigioni) e la liberazione del deposito di garanzia di CHF 2’500 presso una banca.

La conciliazione e l’intesa tra le parti

La parte istante ha richiesto una proposta di giudizio. Non sono emerse motivazioni per respingere la richiesta, in quanto si tratta di pigioni scadute. La parte convenuta assente non ha contestato l’istanza e l’importo è stato identificato come inferiore a CHF 5’000. L’istanza è accolta e si fa ordine alla banca di liberare il deposito di garanzia a favore della parte locatrice. Viene assegnato un termine per rifiutare la proposta. Ecco alcuni dettagli in più:

  • l’istanza é accolta;
  • è fatto ordine alla spettabile Banca di liberare integralmente il deposito di garanzia di CHF 2’500, oltre interessi e spese in conto a favore di parte locatrice e per essa alla rappresentante;
  • ai sensi dell’art. 211 CPC se nessuna delle parti la rifiuta entro 20 giorni dalla comunicazione scritta, la proposta di giudizio é considerata accettata ed ha l’effetto di una decisione passata in giudicato.

Un altro esempio di richiesta di riconoscimento credito

Un altro esempio di richiesta è avvenuto invece in presenza di entrambe le parti. Viene richiesto il riconoscimento del credito di CHF 9’000 (danni) e la liberazione del deposito di garanzia di CHF 4’500 presso una banca.

L’intesa tra le parti dopo la contestazione

Le parti concordano un importo parziale. La parte locatrice ottiene la liberazione del deposito di garanzia. La parte conduttrice versa ratealmente l’importo rimanente a saldo:

  • a saldo di ogni e qualsiasi pretesa derivante dal contratto di locazione parte conduttrice riconosce alla parte locatrice l’importo di CHF 5’500;
  • questo importo viene pagato per CHF 4’500 mediante la liberazione integrale del deposito di garanzia (dati), CHF 1’000 mediante il pagamento di un importo mensile (entro il 30 di ogni mese) di CHF 200, la prima volta il 30 aprile 2020;
  • è fatto ordine alla spettabile Banca di liberare integralmente il deposito di garanzia di CHF 4’500, oltre interessi e spese in conto a favore di parte locatrice.

Ci sono esempi di altri casi?

La risposta è: sì! Nel libro “Diritto di locazione – La conciliazione” di Viviano Roberto sono presentati altri casi presi in carico dall’ufficio conciliazione. Acquista il libro online per scoprire gli altri casi!

Articoli Correlati

Obblighi e doveri dell’inquilino e del proprietario

8 Aprile 2024

Hai scelto l’appartamento dei tuoi sogni e di fatto ti è stato consegnato nel momento in cui il proprietario ti ha lasciato le chiavi. Ora però è arrivato il momento di parlare degli obblighi e… Mostra articolo

Il tasso ipotecario di riferimento nei contratti di locazione da settembre 2023 al 1.75%

8 Aprile 2024

Se un contratto di locazione prevede attualmente una pigione non stabilita secondo il tasso d’interesse di riferimento vigente (1,25 %), può essere chiesta una diminuzione in virtù di una precedente riduzione del tasso d’interesse di riferimento.

La statistica e i conteggi dell’ufficio conciliazione

8 Aprile 2024

L’ufficio conciliazione si occupa di risolvere le controversie legate a contratti di affitto e locazione. Ne abbiamo parlato in maniera estesa in questo articolo precedente. Un altro aspetto importante dell’ufficio sono la statistica, i conteggi… Mostra articolo

La richiesta del riconoscimento di credito

8 Aprile 2024

L’ufficio di conciliazione si prende carico di risolvere casi di diverso tipo, come ad esempio la contestazione dell’aumento della pigione. In questo articolo affrontiamo due esempi di richiesta del riconoscimento di credito e di liberazione… Mostra articolo

Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle novità e le pubblicazioni di TPOINT e Associazione TPOINT Ticino? Iscriviti!