Affitti commerciali – Riduzione del 60% della pigione netta per coronavirus

15 Ottobre 2020 Categoria: ,

La mozione per aiutare ristoratori e gestori di altre attività

Dopo l’atto parlamentare del maggio scorso accolto dal Nazionale, è stata approvata a giugno dagli Stati, con un solo voto di scarto, una mozione che risolve parzialmente i problemi per quei ristoratori e gestori di altre attività che hanno dovuto sospendere l’attività a causa del coronavirus. Essi potranno pagare il 40% della pigione per tutto il periodo in cui è stata ordinata la chiusura da parte delle autorità a causa del covid-19.

I dettagli della misura che riduce la pigione

La misura vale però fino a un tetto massimo di 20 mila franchi di pigione mensile. Le spese accessorie vanno invece pagate integralmente. Per chi ha dovuto solo ridurre l’attività questa soluzione si applicherebbe per due mesi al massimo. Se le parti avessero già raggiunto delle intese queste rimarranno valide. Per le pigioni nette comprese tra 15 e 20 mila franchi, locatore ed inquilino possono decidere di non applicare questo disciplinamento. Il Consiglio federale è inoltre stato incaricato di costituire un fondo per casi di rigore destinato ai locatori dotato di un importo di 20 milioni.

Bisogna precisare che le soluzioni già applicate a livello cantonale avranno la precedenza sulla mozione.

Trattandosi di una mozione il Consiglio federale é stato incaricato di presentare urgentemente un dossier ed un progetto governativo allo scopo di evitare l’insicurezza aziendale e un’ondata di fallimenti.

La mozione é rivolta e copre all’incirca il 92% dei locatari e il 44% degli affitti. Principalmente si tratta di gestori di piccoli negozi e altre attività, vale a dire la maggioranza delle persone danneggiate dal semi confinamento ordinato dal Consiglio federale.

Articoli Correlati

La differenza tra manutenzione straordinaria e ordinaria

6 Luglio 2021

Dopo aver ottenuto le chiavi del proprio bene locatario e dopo aver messo in chiaro gli obblighi e i doveri sia dell’inquilino che del proprietario, puoi rilassarti e goderti i tuoi spazi in pace. Nel… Mostra articolo

Scopriamo cos’è l’ufficio conciliazione

28 Maggio 2021

  Se hai avuto difficoltà a gestire una situazione problematica con il tuo locatore o con l’inquilino del tuo appartamento, probabilmente qualcuno potrebbe averti consigliato di rivolgerti all’Ufficio conciliazione piuttosto che a un tribunale. Ma… Mostra articolo

Cambiare residenza: i primi passi

28 Aprile 2021

  “È semplice pensare che sia facile cambiare residenza, è difficile farlo” Questa frase tratta dal libro “Diritto di locazione – La conciliazione” di Roberto Viviano riassume la situazione di chi si ritrova a pensare… Mostra articolo

Il tasso ipotecario di riferimento nei contratti di locazione rimane al 1,25%

8 Dicembre 2020

Se un contratto di locazione prevede attualmente una pigione non stabilita secondo il tasso d’interesse di riferimento vigente (1,25 %), può essere chiesta una diminuzione in virtù di una precedente riduzione del tasso d’interesse di riferimento.

Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle novità e le pubblicazioni di TPOINT e Associazione TPOINT Ticino? Iscriviti!